Giornata Mondiale della terra

Giornata Mondiale della terra

E' la più grande manifestazione ambientale del pianeta, un momento per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia.


Le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day ogni anno, un mese e due giorni dopo l'equinozio di primavera, il 22 aprile.
L’Earth Day (Giornata della Terra) è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, un momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia

E’ nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra.
Come movimento universitario, nel tempo, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo.

 

Serve innanzitutto per valutare le problematiche del pianeta: l'inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili.

Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell'uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

E così in questa giornata volevamo ribadire anche noi il nostro impegno come azienda sostenibile.

1) Già nel settembre 2010, ci siamo impegnati concretamente realizzando un impianto fotovoltaico sulla copertura dello stabilimento di Pontelongo (PD): 5.000 mq di pannelli che generano una capacità produttiva di 280 kw/h. Ad oggi i pannelli hanno prodotto 2.000.000 kWh, consentono un risparmio annuo di 115.000 kg di CO2.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


2) I nostri packaging sono realizzati in carta FSC (Forest Stewardship Council), che arriva da foreste gestite in maniera responsabile.
In futuro il percorso di miglioramento continuo che abbiamo intrapreso sarà sempre più orientato all’ottimizzazione delle risorse, tra tutte acqua ed energia, e quindi alla riduzione degli sprechi.
Con alcuni dei nostri imballi in carta FSC (Forest Stewardship Council), ovvero proveniente da foreste controllate e gestite in maniera ecologicamente ed eticamente sostenibile, secondo severi standard ambientali e normative internazionali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


3) L'utilizzo di energie rinnovabili che dal 2010, ci permettono di soddisfare il fabbisogno energetico necessario al funzionamento di tutte le fasi di confezionamento dei nostri prodotti.