Corona Pasquale

  • Colomba pasquale facile e veloce

INGREDIENTI

500 g di farina Manitoba in Vpack di Molino Rossetto
300 ml di latte
100 g burro (a temperatura ambiente)
12 g sale
35 g lievito madre essiccato Molino Rossetto
3 cucchiai zucchero semolato
3 uova sode

Per spennellare:
1 tuorlo d’uovo
2-3 cucchiai di latte

PRODOTTI USATI

  • 81 - LIEVITO MADRE ESSICCATO 100 gr
  • 55 - FARINA TIPO

PREPARAZIONE

1) Intiepidite il latte e scioglietevi il lievito. Nella ciotola della planetaria versate la farina, setacciata, con lo zucchero. Mescolate e versate a filo il latte. Iniziate ad impastare usando il gancio per lievitati. Quando l’impasto inizia a prendere consistenza, aggiungete il burro, un cucchiaino per volta. Prima di aggiungere il successivo, il burro deve essere ben assorbito. Per ultimo, unite il sale.

2) Lavorate l’impasto sino ad ottenere una massa morbida ed elastica. Spegnete la planetaria e lasciate riposare 15 minuti, coprendo la ciotola con un canovaccio. Trascorso il tempo, impastate ancora per qualche minuto, poi trasferite la pasta sulla spianatoia e lavoratela un po’ anche a mano. Piegate in due l’impasto almeno tre volte, dopodichè, mettetelo in una ciotola, copritelo con la pellicola e lasciatelo lievitare fino al raddoppio. Quando l’impasto sarà lievitato riprendetelo, infarinate la spianatoia, dividetelo in tre parti e lavorateli delicatamente. Copriteli poi con pellicola e fateli riposare una mezz’ora.

3) Trascorso il tempo, formate tre filoncini lunghi ed elastici e create una treccia, poi unendo le estremità, create un cerchio, mettete al centro una tazza, in modo che, lievitando, la treccia non si chiuda e lasciate riposare circa 30/45 minuti coperta con pellicola. A questo punto rompete l’uovo, e mescolatene il tuorlo con il latte. Con questa emulsione spennellate nuovamente la treccia. Create tre punti dove infilare le uova.

 

4) Lasciatela riposare mentre scaldate il forno – statico – a 190°. Infornate su una teglia, rivestita di carta forno 30/45 minuti (se dovesse colorarsi troppo copritela dopo la prima metà del tempo di cottura). Una volta pronta, lasciatela raffreddare su una griglia. La treccia si mantiene bene se conservata in sacchetti di carta alimentare.

Facoltativo: i semi di una bacca di vaniglia, dadini di scorzetta d’arancia candita, la scorzetta di limone
grattugiata, gocce di cioccolato.

Nella versione salata, solo 2 cucchiai di zucchero e, inserire: olive, salame a tocchetti o pancetta o ancora
scarmorza affumicata a dadini.